Ultime novità sul bonus ristrutturazioni 2019. Sarà abolito?

Non si conosce ancora con esattezza il destino del bonus ristrutturazioni. Soprattutto non si sa se resterà ancora in vigore nel 2019.

Perché ne parliamo qui?

E’ un argomento che ci tocca e tocca in particolar modo i nostri clienti.

I nostri servizi infatti, possono a volte godere di tale agevolazione.

Ciò accade anche quando si tratta del rinnovamento vasche da bagno, intervento di manutenzione ordinaria che, in alcuni casi, può essere assorbito da una manutenzione straordinaria o una ristrutturazione che ne consentono la detrazione.

Ma andiamo con ordine e vediamo perché oggi non è ancora certo cosa accadrà tra poche settimane quando, al termine dell’anno, entrerà in vigore la Legge di Bilancio 2019.

Inizialmente sembrava praticamente certo che la fine del bonus fosse fissata al 31/12/2018.

Quindi si diceva che dal 2019 non ci sarebbe più stato il bonus!

Nella discussione per il contratto di governo, infatti, Luigi di Maio e Matteo Salvini annunciarono che:

“Dal 2019 non ci sarà bisogno di altri sconti, perché quello vero sarà a monte: gli italiani pagheranno meno tasse”. Resterebbero in vigore soltanto “le detrazioni degli interessi sui mutui per la prima casa e delle spese per le ristrutturazioni edilizie, ma solo per gli ammortamenti in corso”.

In poche parole chi aveva già iniziato il piano di detrazione decennale (bonus ristrutturazioni) avrebbe continuato a beneficiarne fino alla scadenza. Ma nessuna nuova detrazione sarebbe stata in vigore nel 2019.

Da recenti indiscrezioni invece, il governo sembrerebbe andare verso una proroga delle agevolazioni fiscali.

Sono però emerse alcune novità sulle percentuali di sconto che non bisogna trascurare.

Parrebbe infatti di capire che ciò avverrà con percentuali ridotte dal 2019 fino al 2021.

Si accennerebbe ad un taglio dell’aliquota (la parte recuperabile in 10 anni) che passerebbe dal 50% al 36% della spesa, abbassando il tetto massimo dagli attuali 96.000 Euro a 48.000 Euro.

Certo, c’è da dire che è ancora tutto in “forse”.

Il destino del bonus ristrutturazioni, come molte altre detrazioni e agevolazioni, è legato infatti a quello della riforma fiscale immaginata da Lega e M5s, ma per avere conferma di tutto bisognerà attendere la Legge di Bilancio 2019.

Per il momento resta valido fino al 31 dicembre il bonus ristrutturazioni 2018 con le caratteristiche già dette sopra, detrazione Irpef pari al 50%, limite di spesa a 96 mila euro.

Il consiglio, se sei intenzionato ad approfittare del 50% di bonus fiscale sui lavori di rifacimento del tuo bagno, è quello di non esitare ed agire rapidamente perché dal 1 gennaio potresti perdere tutti o in parte i benefici che oggi ti vedresti garantiti.

Quindi corri qui e contattaci adesso.

P.S. Considera che per usufruire delle detrazioni farà fede la data dei lavori, non quella dell’ordine. Quindi non aspettare il 10 dicembre per ordinare un lavoro che potrebbe essere eseguito a gennaio.
Mentre leggi questo articolo sei già stretto coi tempi.

CHIAMACI SUBITO